Ritenuta acconto:

non è prevista per i forfettari

Vediamo subito cosa è e chiariamo subito un punto: i forfettari non devono applicare la ritenuta d'acconto alle loro fatture.

La ritenuta d'acconto non è altro una percentuale applicata in fattura all'imponibile come anticipo delle imposte da pagare, che viene versata dal titolare di P.IVA.

Calcolo ritenuta

Si tratta di un importo che il cliente (non forfettario) trattiene dal proprio compenso per versarlo a nome del fornitore della prestazione allo Stato in forma di acconto IRPEF. Quando il fornitore della prestazione diventerà il cliente, i ruoli si invertiranno: egli tratterrà la ritenuta d’acconto sulla prestazione del fornitore, per destinarla come anticipo del suo IRPEF.

Se ci troviamo in regime forfettario, questo meccanismo si annullerà e diverrà tutto più semplice sia per il pagamento delle imposte che per il calcolo fatture.

Esonero dalle ritenute acconto sulle prestazioni effettuate

Quando il contribuente forfettario effettua una prestazione percepirà il totale del proprio compenso che sarà richiesto in fattura, senza alcuna trattenuta. Il cliente di conseguenza non sarà tenuto a versare alcuna ritenuta acconto, ergo non occorrerà compilare né la Certificazione Unica né tanto meno modello F24.

Il forfettario dovrà però ricordare una sola cosa: indicare in fattura il proprio status di contribuente in regime forfettario, mediante la classica e canonica sigla: “Si richiede la non applicazione della ritenuta d’acconto come previsto dall’art.1, comma 67, Legge n.190/2014”.

Esonero dalla ritenuta acconto sulle prestazioni ricevute

A propria volta, il contribuente forfettario, quando riceverà un bene o un servizio, non è tenuto al pagamento della ritenuta d’acconto per conto del proprio fornitore.

Permane un solo e unico obbligo, prescritto dalla circolare 10/E del 2016 dell’Agenzia delle Entrate, ossia quello di indicare il codice fiscale dei soggetti a cui hai pagato un compenso senza versare la ritenuta. Lo si deve fare in fase di dichiarazione, per l’esattezza all’interno del quadro RS del modello Redditi.

In ciò, come tutto quel che riguarda il regime forfettario, ti veniamo in aiuto noi, aiutandoti sia in sede di compilazione di dichiarazione dei redditi e sia nella compilazione e nel calcolo fatture, in maniera tale da agire sempre nel rispetto delle norme con efficienza e economicità per la tua attività!



tasse
costi e spese
fatture

Iscriviti alla newsletter!

Notizie sul mondo dei forfettari e su ForfettApp. Gratis, nella tua casella di posta.


Scarica la versione gratuita di ForfettApp

ForfettApp