Rimborso spese forfettario:

indennità nel regime agevolato

Rimborso spese forfettario: vediamo come muoversi per riuscire a dedurre dei "costi" nel regime che di norma i costi non li fa dedurre!

Come ben sappiamo i contribuenti forfettari non deducono analiticamente i costi, bensì a forfait. In base al proprio codice ATECO viene loro attribuito un coefficiente di redditività che determina la percentuale di questo forfait di spese. Quindi, a una prima impressione, saremmo portati a pensare che gli appartenenti al regime agevolato non possano usufruire di un rimborso forfettario dopo aver affrontato spese di trasferta o di anticipo su del materiale per eseguire la prestazione, poiché esso rappresenterebbe per loro un vero e proprio costo. 

Esempio: alcuni professionisti per svolgere le proprie prestazioni affrontano molte volte spese di trasferta. Come dovrebbero comportarsi per avere un rimborso spese professionisti ? Dovrebbero valutare bene l'impatto di questi rimborsi spese forfettari, sia per non sforare il limite di 65.000 e soprattutto per il calcolo della base imponibile ? Sarebbero portati a valutare se realmente il regime forfettario possa essere conveniente nella loro casistica ?

Il loro problema può essere, però, facilmente aggirato

Rimborso spese forfettarie: Spese a nome e per conto del cliente. La trasferta forfettaria o l'anticipo di spese per acquisto di materiali dovrà essere imputato al committente del lavoro effettuando le spese a nome e per conto suo.

Cosa vuol dire questo? Durante la trasferta oppure prima di affrontare qualsivoglia spesa per la quale spetta  un rimborso, i forfettari possono effettuare in prima persona la spesa facendo però intestare la fattura al committente del lavoro. Nella fattura che il forfettario presenterà al cliente dovrà apporre in calce la locuzione:  "spese anticipate ex. Art. 15 DPR 633/72" e allegare a essa le fatture degli oneri sostenuti. 

Naturalmente è sempre consigliabile mettersi d'accordo con il cliente per le spese da anticipare per conto suo. Gli importi da rimborsare dovranno essere identici a quelli sostenuti.
Per intenderci: non ci potrà essere un rimborso forfettario trasferta, o un rimborso forfettario spese, cioè un pagamento che preveda un importo "a forfait" per la trasferta, o per i materiali acquistati. 

Per noi di ForfettApp questo è sempre stato un tema molto caro e se vuoi approfondirlo ti consiglio di dare un'occhiata qui, dove viene esposto alla grande con semplicissimi esempi in uno dei nostri fantastici webinair.



costi e spese

Iscriviti alla newsletter!

Notizie sul mondo dei forfettari e su ForfettApp. Gratis, nella tua casella di posta.


Scarica la versione gratuita di ForfettApp

ForfettApp